Coltiviamo emozioni
Il 2022 di Coltivatori di Emozioni: seminare idee per un futuro sempre più sostenibile

Il 2022 di Coltivatori di Emozioni: seminare idee per un futuro sempre più sostenibile

Archiviato definitivamente il capitolo delle festività natalizie, gennaio rappresenta un po’ il mese dei buoni propositi. All’inizio di un nuovo anno, infatti, si è sempre più motivati e nell’aria si respira quel profumo di cambiamento che ci fa sperare in un futuro migliore.

Anche noi di Coltivatori di Emozioni in questo nuovo anno vogliamo seminare nuove idee e declinarle in progetti sempre più ambiziosi. Vogliamo, insieme a voi, lasciarci alle spalle quello che non ci piace di un mondo che fa fatica a salvare sé stesso dalle corse affannose al guadagno, dalla crisi climatica, dai danni ambientali e dagli sprechi alimentari.

Partiamo, dunque, per un anno ricco di iniziative interessanti insieme agli agricoltori della nostra rete, ai tanti amici che hanno scelto di adottare le eccellenze agroalimentari italiane e alle numerose imprese italiane che hanno preferito Coltivatori di Emozioni per sostenere le piccole aziende agricole e dare il proprio contributo alla salvaguardia dei borghi italiani, condividendo la nostra filosofia incentrata sul concetto di sostenibilità.

Seminiamo idee e progetti ambiziosi

La sostenibilità è il motore che può far invertire la rotta ad un mondo che rischia di perdere identità e futuro. Il concetto di sostenibilità in ambito economico, ambientale e sociale si lega alla capacità di conservare i processi naturali che avvengono in un ecosistema. Conservare gli ecosistemi vuol dire custodire la biodiversità, una delle azioni primarie dell’agire sostenibile. Intorno a questo si muove e si muoverà sempre più Coltivatori di Emozioni.

Tra i nostri progetti ambiziosi, dunque, quello di promuovere una gestione sostenibile del territorio e delle risorse agricole e forestali per cambiare lo stato delle cose e intervenire sul rapporto tra alberi, colture e allevamenti in funzione del riequilibrio degli agrosistemi.

Siamo convinti, infatti, che sia doveroso nei confronti delle generazioni future impegnarsi per ricreare l’equilibrio naturale che è andato perso negli ultimi decenni e che oggi dobbiamo provare a ristabilire per salvaguardare il benessere del pianeta e delle popolazioni.

Agenda 2030 – La nostra agenda

Alcuni degli Obiettivi dell’Agenda 2030 sono al centro del progetto e dell’Agenda di Coltivatori di Emozioni. In particolare: l’ Obiettivo 8 che promuove una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena occupazione e il lavoro dignitoso per tutti; l’Obiettivo 12 che punta a garantire modelli di consumo e produzione sostenibili e, infine, l’Obiettivo 15 che chiede di proteggere, ripristinare e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e invertire il degrado dei suoli e fermare la perdita di biodiversità.

All’Obiettivo 12, che auspica modelli di produzione agroalimentare sostenibili allo scopo di ridurre gli sprechi alimentari, sono interconnessi, inoltre, altri Sustainable Development Goals, tra cui l’Obiettivo 2 sulla sicurezza alimentare e l’Obiettivo 13 sui cambiamenti climatici.

Salite a bordo della grande mongolfiera di Coltivatori di Emozioni. In questo 2022 siamo sicuri di trovare tanti nuovi amici: insieme potremo volare sempre più in alto verso un futuro che profuma di traguardi avvincenti e suggestive mete. Sosteniamo gli agricoltori e adottiamo le identità agroalimentari italiane: insieme daremo un importante contributo alla salvaguardia dei nostri territori e costruiremo un futuro più sostenibile per le prossime generazioni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This will close in 0 seconds

Accedi

This will close in 0 seconds

This will close in 0 seconds

Accedi a Coltivatori di Emozioni


This will close in 0 seconds

ItalianEnglish
0
    0
    Carrello Adozioni
    Carrello vuoto!Ritorna a navigare
      Apply Coupon