Coltiviamo emozioni
I borghi nella rete: Scarperia e il suo miele

I borghi nella rete: Scarperia e il suo miele

La nostra rubrica di Emozioni dai Borghi

La collaborazione tra Coltivatori di Emozioni e I Borghi più Belli d’Italia nasce per poter dare una voce a quei piccoli produttori italiani che trovano i questi luoghi l’origine delle loro peculiari produzioni.

Da sempre Coltivatori di Emozioni punta l’attenzione sulle piccole realtà agricole. Con determinazione, queste continuano a mantenere in vita le aree rurali con un approccio che guarda al presente, grazie a sistemi produttivi sostenibili e/o biologici.

Sostenendo questi agricoltori si ha modo di conoscere ‘a distanza’ non solo borghi meravigliosi, ma anche tradizioni agroalimentari poco conosciute che meritano di essere riscoperte.

Con l’augurio di poterle viverle da vicino non appena si potrà tornare a viaggiare!

L’unione come punto di forza di Scarperia

Il borgo di Scarperia in origine fu fondato con il nome di Castel San Barnaba ai piedi dell’Appennino. Proprio perché nato “alla scarpa” dell’Appennino, successivamente prese il nome di Scarperia, dove ria indica la salita ripida al passo del Giogo.

Nicola Lisi, scrittore italiano originario di Scarperia, definisce il suo luogo natio come un “paese dell’anima”.

Scarperia è infatti uno dei centri storici più interessanti del Mugello.

Si tratta di una conca interna della Toscana che i valichi appenninici mettono in comunicazione con Bologna e con la Romagna.

Il borgo, sorto come avamposto fiorentino lungo la via Bolognese, è poi diventato importante mercato e luogo di sosta sfruttando la sua posizione.

Ancora oggi Scarperia è un punto di sosta per i viaggiatori che si muovono dal Nord al Sud Italia. Ma è anche diventata una residenza Turistica piacevole dove poter soffermarsi per praticare da rilassanti visite culturali.

Inoltre, grazie alla presenza della famiglia De’ Medici, Scarperia e San Piero, dopo aver vissuto da sempre in simbiosi, dal 2014 sono stati istituiti come Comune unico di Scarperia e San Piero.

Vieri Muratore porta la dolcezza nella valle del Mugello

Scarperia è uno dei centri storici più interessanti del Mugello e non è famoso unicamente per la sua produzione di coltelli.

Nata dalla passione e dalle emozioni maturate negli anni a contatto con le api, l’azienda Agricola “Le pecchie” nasce dall’idea del giovane apicoltore Vieri Muratore.

Le arnie delle sue api si trovano a pochi metri dal circuito dove rombano i motori. Il miele prodotto presenta una qualità così alta da finire sulle tavole stellate come quella di Antonello Sardi.

Muratore è un’apicoltore che ha iniziato la sua azienda agricola partendo da un hobby.

Ed è proprio la passione che gli ha permesso di continuare ad operare fino ad oggi in questo campo sempre più colpito da problemi legati soprattutto alle stagioni, che negli ultimi anni sono cambiate drasticamente, e dall’uso dei pesticidi che vengono utilizzati in agricoltura.

Questi hanno un impatto notevole sulle famiglie di api. Fortunatamente la zona di Scarperia e San Piero non ha coltivazioni particolari, di conseguenza l’uso di pesticidi è limitato.

E’ così che questo giovane apicoltore può produrre al meglio della qualità diverse varietà di miele.

Abbiamo: il Ciliegio dal sapore e profumo fruttato, l’Acacia dal sapore molto delicato, il Castagno dal sapore più amarognolo, il Tiglio dal sapore e profumo balsamico, la Melata di bosco dal gusto più caramellato, ed infine il classico Millefiori che è un concentrato di sapori che solo il territorio del Mugello può dare.

Sostenere i piccoli produttori significa sostenere la qualità

Il miele contraffatto è purtroppo una delle tematiche emergenti non solo tra chi si intende di “buon miele” ma anche tra i consumatori finali medi.

Come ben sappiamo, a seguito del crollo della produzione nel 2016 dovuto ai problemi climatici di cui si accennava sopra nell’articolo, la Cina ha iniziato a mettere sul mercato un miele non raccolto ma fabbricato. Le compomenti sono sciroppo a base di riso, un po’ di polline e l’aroma giusto per la varietà richiesta.

Purtroppo la preoccupazione del consumatore risiede nel fatto che si tratta di una frode difficile da smascherare.

Avvicinarsi ai piccoli produttori, credere in loro e sostenerli, garantisce la qualità e la genuinità. Queste si tramutano necessariamente in un gusto unico, in una vera esperienza, che solo il miele di vera qualità può dare.

Il sostegno nei confronti dei produttori locali è davvero fondamentale per crescere e mantenere alta la qualità.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

0
Il tuo carrello è vuoto!

Non hai aggiunto nulla al carrello, dal menù principale seleziona Adotta, Box Regalo o Guest Experience per scoprire cosa offre Coltivatoridiemozioni.

Browse Products