Coltiviamo emozioni
Ti presento: Manfredi Mazzola | Oleum Mazzola

Ti presento: Manfredi Mazzola | Oleum Mazzola

Ti presento: Manfredi Mazzola | Oleum Mazzola

Oleum Mazzola racconta una storia di pura resistenza sin dalla sua fondazione: “al centro di Palermo la mia famiglia possedeva una grande azienda agricola. Durante il Sacco – il sacco di Palermo, la più grande speculazione edilizia avvenuta nella storia italiana ad opera della mafia, tra la fine degli anni 50’ e i 60’ -, i corleonesi hanno espropriato intere zone edificate in stile liberty e barocco, oltre a 3000 ettari di terreni agricoli, per costruire mostruosi complessi abitativi, distruggendo il cuore architettonico della nostra città. Mio nonno non venne ucciso solo perché la persona assoldata era in debito con lui, un debito di riconoscenza. Gli venne “gentilmente” chiesto di lasciare la sua proprietà, in cambio avrebbe avuto un posto in Regione. Lui non accettò e si ritrovò a dover ricominciare tutto daccapo. Così è cresciuto mio padre. Con il desiderio di rifondare una nuova azienda agricola, di riappropriarsi di quella dignità strappata a mio nonno. Nei primi anni del 2000 a Campobello di Mazara, nella zona della Valle del Belice, abbiamo rilevato un fondo di oltre 30 ettari da cui siamo ripartiti. I primi anni non sono stati facili, abbiamo dovuto imparare tante nuove dinamiche e creare nuovi rapporti di fiducia”.

La famiglia Mazzola produce due cultivar autoctone (varietà di pianta coltivata), 500 litri di Biancolilla e 1600 di Nocellara. La Nocellara del Belice è l’unico prodotto in Europa ad aver ottenuto due DOP per la stessa varietà: “Valle del Belìce” per l’olio e “Nocellara del Belìce” per l’oliva da mensa.

Ai 400 antichi alberi antichi presenti nell’oliveto acquisito, sono stati aggiunti altri 800 olivi, piantati anche grazie all’ottenimento di fondi europei. Dopo 15 anni le nuove piante hanno cominciato a dare frutti. “Certo, per avere degli alberi rigogliosi e a pieno carico dovremo aspettare ancora 15 anni ma compensiamo con le piante più “anziane”, da cui ricaviamo anche 8, 9 cassette ciascuna”. Dato che la Nocellara del Belice ha bisogno di impollinazione perché autosterile, i Mazzola hanno optato per l’utilizzo della Biancolilla, specie autofertile, dal sapore più delicato e profumato ma trascurata nella Sicilia dei sapori intensi.

“Per ora la nostra distribuzione copre unicamente il mercato italiano ma nel tempo entreremo anche in Europa. Già quest’anno siamo stati contattati dall’Olanda e dal Lussemburgo, ad ogni modo preferiamo muoverci un passo alla volta”.

Intanto mi impegno a diffondere la cultura dell’olio: l’olio, al pari del vino, dovrebbe ottenere in Italia – terra di cultivar diversissime da regione a regione – la stessa rilevanza culturale. È l’alimento principe dei nostri pasti quotidiani e alla base della nostra dieta. Inoltre bisogna ricordare che se da 100 chili d’uva si producono circa 80 litri di vino, da 100 chili di olive si producono solo 15 litri d’olio. È tempo di restituire all’olio il giusto merito.

Tutta la famiglia Mazzola contribuisce all’azienda agricola. Quest’anno la raccolta ha avuto un valore ancora più importante e profondo del solito. “Mio padre è venuto a mancare a gennaio e la sua perdita ci ha colpito profondamente. A lui, il visionario dalle imprese incredibili, io e mia sorella Giulia dobbiamo l’entusiasmo, la curiosità  e la capacità di continuare a sognare e per lui crediamo e lottiamo per quest’azienda in Sicilia. Nostra madre ci ha insegnato l’amore ed è con lei che si accendono le discussioni più vivaci, proprio durante la raccolta delle olive: la parte più bella ma anche più stancante fra tutte. Complici dell’impresa sono anche le 4 sorelle di mio padre che trascorrono le loro ferie dandoci una mano. Sia io che mia sorella, inoltre, abbiamo altri lavori, mia sorella è anestesista da un anno mentre io mi divido tra la Toscana come ingegnere e la Sicilia. Negli anni siamo riusciti a creare dei rapporti di grande stima con gli operai che ci seguono, senza di loro non potremmo sostenere l’impegno. Questo è il lascito di mio padre, il suo progetto, la speranza di fare qualcosa di utile per la sua terra e per noi famiglia. Noi non arretriamo di un passo, continuiamo a lottare e a sognare.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

0
    0
    Carrello Adozioni
    Carrello vuoto!Ritorna a navigare
      Apply Coupon
      Available Coupons
      natale_bdo2021 Get 0% off
      natale_beready2021 Get 0% off
      natale_made2021 Get 0% off
      natale_perrottagroup2021 Get 0% off
      natale_personalive2021 Get 0% off
      natale_storyfactory2021 Get 0% off
      sorgeniagreeners10 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners12 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners16 Get 60,00 off
      Unavailable Coupons
      biagio90 Get 0% off
      sorgeniagreeners03 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners04 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners05 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners06 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners07 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners08 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners09 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners11 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners15 Get 60,00 off
      sorgeniagreeners17 Get 60,00 off