Coltiviamo emozioni
L’antica arte della potatura

L’antica arte della potatura

LA POTATURA: UNA PRATICA ANTICA COME L’AGRICOLTURA

Gli antichi mestieri agricoli non riguardano solamente le figure professionali che hanno fatto la storia dell’agricoltura ma anche le pratiche millenarie che ne rappresentano l’ossatura. Una fra le più importanti è la potatura.


La potatura rappresentò un passaggio necessario per determinare la relazione tra uomo e natura. Infatti costituì uno dei primi interventi dell’uomo nel plasmarla e renderla produttiva per soddisfare i suoi bisogni alimentari.

COSA E’ LA POTATURA?


La potatura consiste nell’asportare parti della pianta invecchiate, come rami o radici, al fine di dare una determinata forma o aumentare i suoi frutti.


Esistono due tipi di potature: quella invernale, che si svolge prima della ripresa vegetativa e quella estiva.

Questa è la più delicata, in quanto si pratica su rami giovani e verdi ed è importante che la pianta sia vigorosa per poter sostenere l’indebolimento che ne segue.


E’ un’attività necessaria non solo perché rende le piante (principalmente la vite e l’ulivo ma anche gli alberi da frutto e gli agrumi) più produttive, ma anche perché permette di mantenere inalterata la qualità dei loro preziosi frutti.

UN MESE FONDAMENTALE PER UN RACCOLTO OTTIMALE


Proprio in questo periodo, molti agricoltori della rete di Coltivatori di Emozioni, sono impegnati in questo importante lavoro al fine di mantenere inalterate le tradizione familiari tramandate di generazione in generazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

0
Il tuo carrello è vuoto!

Non hai aggiunto nulla al carrello, dal menù principale seleziona Adotta, Box Regalo o Guest Experience per scoprire cosa offre Coltivatoridiemozioni.

Browse Products