Coltiviamo emozioni
Per la Festa della donna regala la Box Mimosa. All’interno c’è rispetto, attenzione e resilienza

Per la Festa della donna regala la Box Mimosa. All’interno c’è rispetto, attenzione e resilienza

Coltivatori di Emozioni ha creato una box per raccontare il rispetto e l’attenzione per le donne.

Ma nelle box c’è anche tutto il rispetto, l’amore e l’attenzione che le donne hanno per la terra. E c’è dentro anche la loro forza e la resilienza.

Coltivatori di Emozioni si adopera, da sempre, per sostenere il lavoro delle donne agricoltrici: per le proprie box seleziona, infatti,  i prodotti migliori, frutto dalla terra coltivata con passione.

Coltivare e proteggere una piantina è lo stesso gesto che fa una donna quando cura e accudisce qualcuno. La similitudine si genera con semplicità perché proteggere e curare sono figlie dell’amore.

Cosa troverete nella Box Mimosa

Il colore giallo mimosa esalta e lega i prodotti che contiene questa box, pensata per raccontare il rispetto delle donne per la terra.

Giallo, come la trasparenza paglierina del vino Erbaluce di Caluso, come il giallo brillante sottile della crosta del caciocavallo semi-stagionato di Sardella, come il giallo oro delle cipolle di Giarratana al forno e quello del miele millefiori BioSannio.

Donne e terra, un binomio perfetto come rispetto e attenzione. Anche per i propri sogni.

Lo racconta Gabriella Piras quando parla del suo sogno: produrre vino, farlo bene, coltivando con passione la nostra terra. Oggi Gabriella quel sogno lo ha realizzato e si estende sulle colline del canavese a Mazzè in provincia di Torino.

Qui si coltivano 12 ettari in purezza di Erbaluce, un vitigno leggendario, per la luminosità e il colore dei suoi acini da cui nasce Erbaluce di Caluso classico, non filtrato e il bollicine Metodo Classico.

Donne, resilienti per natura

Ai piedi della Rocca di Oratino, nella valle del Biferno, in provincia di Campobasso c’è l’azienda agricola Sardella. Valeria racconta la loro storia nata da un’esigenza primaria della madre: poter nutrire con il latte perché lei non riusciva ad allattare. Così nasce l’azienda Sardella che è oggi una bella realtà nella zona.

Dopo le prime due mucche sono arrivati altri capi di bestiame e poi altri ancora fino ad arrivare oggi a quasi 200 per una produzione di 16 quintali di latte al giorno.

Con il latte, distribuito anche fresco, si producono ottimi latticini e formaggi. Valeria lascia trasparire ad ogni parola il legame forte con la propria terra e per il proprio lavoro. Anche in questo momento, in cui la pandemia e le conseguenze di questa sull’economia hanno messo a dura prova il lavoro.

Ma le donne sono resilienti per natura. Per questo Valeria, come tante altre agricoltrici della rete di Coltivatori di Emozioni, non si arrende e resiste per andare avanti con orgoglio.

Ecco perché nelle nostre box c’è tutto il rispetto e l’attenzione per le donne, per la terra ma anche per la forza e la passione con cui le donne si prendono cura della vita e del lavoro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This will close in 0 seconds

Accedi

This will close in 0 seconds

ItalianEnglish
0
    0
    Carrello Adozioni
    Carrello vuoto!Ritorna a navigare
      Apply Coupon